Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/ehretism/public_html/wp-content/plugins/iwp-client/api.php on line 40

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/ehretism/public_html/wp-content/plugins/iwp-client/api.php on line 40
Frutta e verdura…gli UNICI “integratori” alimentari adatti all’ “Uomo”!

Frutta e verdura…gli UNICI “integratori” alimentari adatti all’ “Uomo”!

Parlando di ehretismo, vogliamo ricordare e sottolineare sempre che Ehret non ha mai consigliato alcuna pillola o integratore liquido o compresse di altro tipo.

Gli integratori sintetici, o quelli in compresse di erbe secche sbilanciano ancor più gli equilibri interni del corpo già sconquassati da anni di cattiva alimentazione. Un mio amico li chiama addirittura “Dis-Integratori”

Come Ehret sono a favore degli integratori naturalissimi: frutta e vegetali crudi mangiati a morsi!  Detto in altre parole…perchè devi consigliare un integratore invece frutta o verdura fresca?

Integratori ed Ehret

Spesso chi propone e vende integratori si giustifica  dietro la falsa idea che si debba compensare con gli integratori artificiali la meno “nutrienza” dei frutti di oggi.  Il fatto che la frutta e verdura ai giorni nostri contenga molti meno minerali rispetto a 100 anni fa, benché contenga un fondo di verità, è però da analizzare in dettaglio: se è vero che le grandi aziende coltivano in maniera intensiva e con OGM, è anche vero che esiste una grande popolazione di contadini che coltiva “alla vecchia maniera” e praticamente tutti i mercati rionali hanno una zona dedicata a loro.

Inoltre,  cibarsi di alte percentuali di frutta e verdura fresca anche non biologica compensa tutte le acidità del corpo e lo alcalinizzerebbe in maniera incredibilmente migliore di quanto non possa fare un integratore sintetico, o di erbe sminuzzate e con nutrienti ormai secchi che stimolano soltanto il corpo come farebbe il caffè o un altro stimolante/eccitante.

Aggiungiamo poi che  lo spauracchio della povertà degli elementi nutritivi nella frutta è un pensiero insignificante se paragonato all’alimentazione errata che abbiamo fatto in passato. Io per esempio ho vissuto anni e annni con cibi artificiali e conservati, pasta pane pizza e creme pasticciere varie….come ho sopravissuto allora ?  Il corpo è una macchina perfetta se gli diamo il carburante giusto e cerca semrpe l’equilibrio da se, infatti  il mio corpo negli anni, ha compensato automaticamente, prendendo i minerali alcalini che gli servivano da altre parti del corpo, quali denti, capelli, pelle etc.

Ma ora, se invece di mangiare tutti quei cibi errati,  io mangi un 80/90 % di frutta fresca…pensate che avrei ancora bisogno di integrare ?  E da dove prendrà i sui nutrienti ora se lo nutro con cibi ricchi di minerali come frutta e verdura?

In tutto ciò si nota ugualmente che chi consiglia integratori, li vende o li promuove, non sta seguendo l’ehretismo puro, ma una versione modificata ad hoc. Magari in “buona fede” è convinto che sia giusto dover integrare, ma certamente sta apportando a suo modo una “integrazione”, una “novità” al sistema originale. In altre parole sta modificando quello che è il sistema di Ehret  per adattarlo ai giorni nostri. Per cui attenzione ai falsi consigli e se volete,  diffidate anche di ciò che scrivo qui, ma usate il buon senso e la semplicità per trovare la verità sana e naturale della vita.

Chi si alimenta di  frutta fresca, anche se non in maniera esclusiva ma almeno in alta percentuale, assume de factu molto più contenuto enzimatico, proteico, vitaminico e minerale  rispetto ad una alimentazione standard.      L’assunzione anche minima di alimenti vivi è sempre nettamente più nutriente di una copiosa accozzaglia di cibi cotti.
Un altro valido aiuto sono i succhi di frutta ottenuti tramite gli estrattori di frutta e verdura. Per questo motivo abbiamo deciso di promuovere anche dei GAS (Gruppi di acquisto solidali) di successo relativi agli estrattori di succhi.

Integrare significa apportare sostanze mancanti. Mangiare cibo cotto, addirittura, significa introdurre anche cibi a valore nutrizionale negativo.

Anche un frutto da supermercato, quindi, porta con se una ricchezza nutrizionale di gran lunga superiore a qualsiasi cibo cotto.

Forse, chi li consiglia e li vende ha un interesse particolare nel consigliarli, o pensando positivo mi piace credere che ancora non abbia capito l’inutilità di questi elementi “senza vita” chiamati integratori. Ricordo che anche io ci ho messo  del tempo per capirlo e quindi ognuno ha i suoi tempi……….Quello che mi stupisce è che chi promuove un sistema che consiglia l’uso di  frutta e verdura  che non abbia provato quanto possa essere eccezzionale i benefici di un alimentazione vegetale crudista ……..senza nessun altra aggiunta.

Eppure Ehret, ricordiamolo, consigliava una dieta fruttariana crudista…. Addirittura Ehret sosteneva che si assumono sostanze anche dall”aria” figuriamoci se non riusciamo a prendere tutto dalla frutta(anche se non biologica):

“Se, secondo le leggi primarie paradisiache, ai polmoni e alla pelle fossero dati niente altro che l’aria pura e l’elettricità del sole, e allo stomaco e agli intestini nient’altro che gli alimenti del sole, cioè la frutta, che vengono digeriti quasi senza pausa, e secernono soltanto cellulosa senza muco, non collosa e priva di germi, non sembrano esserci ragioni per cui il sistema di tubi del corpo umano debba diventare difettoso, indebolirsi, invecchiare ed infine crollare completamente.

Invece delle cellule vive e energetiche della frutta, si mangiano “alimenti morti”, biologicamente intesi per gli animali da preda, come cibi modificati chimicamente dall’ossidazione dell’aria (putrefazione), cotti a morte e privati della loro energia. Il muco si accumula specialmente nel canale di riscaldamento. La somma totale di questa contaminazione causa difetti cronici, promuove l’invecchiamento ed è il fattore principale nella natura di tutte le malattie. L’invecchiamento, perciò, è una malattia latente, cioè un lento ma costantemente in aumento disturbo del funzionamento del motore della vita.”
-Arnold Ehret- 

 L’unico integratore organico che esiste non è chiuso in un barattolo, in un tubetto o in una scatolina, ma all’interno di belle e colorate bucce di frutta, che spesso sono anche molto profumate.

Sembra quindi che gli ehretisti di oggi siano da una parte presi in giro con lo spauracchio delle carenze nutrizionali e del bisogno degli integratori e dall’altra sembrano mancare di risposte vere sulla coerenza e sullo stile naturale e frugale promosso da Arnold Ehret .

E’ per questo che voglio promuovere un vero ritorno al “naturale” come mi ha insegnato Ehret.

E come tale ho anche riproporre in chiave moderna nel libro Fruttalia, in www.fruttalia.it e in questo sito internet www.ehretismo.com in cui esiste ora, anche un nuovo spazio forum dedicato ad Ehret.

Grazie a tutti

Luca