Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/ehretism/public_html/wp-content/plugins/iwp-client/api.php on line 40

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/ehretism/public_html/wp-content/plugins/iwp-client/api.php on line 40
Sfoglia il libro FRUTTALIA(1a edizione)
Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/ehretism/public_html/wp-includes/post-template.php on line 284

SFOGLIA il libro FRUTTALIA

Da questa pagina potrete avere una visione del contenuto dei vari capitoli trattati nel libro. Ovviamente i contenuti sono limitati alle prime righe di ciascun capitolo, e ovviamente l’ultima edizione del 2014 rispetto a questa del marzo 2011 e di quella del settembre 2012,  contiene capitoli in più non presenti in questa pagina.

Potete comunque trovare tutti gli aggiornamenti sulla pagina dedicata di Innerclean.it dedicata a Fruttalia il libro

PREMESSA

INTRODUZIONE

Capitolo 1° – Il Sistema

Capitolo 2° – Quando Ci Definiamo “Ammalati”?

Capitolo 3° – La Diagnosi

Capitolo 4° – Il Digiuno come Strumento di Diagnosi

Capitolo 5° – La Vitalità

Capitolo 6° – Invecchiamento e Giovinezza

Capitolo 7° – L’Alimentazione Corretta

Capitolo 8° – La Propaganda

Capitolo 9° – Importanza dei Sali Minerali

Capitolo 10° – Libertà di Scelta

Capitolo 11° – Metodi di Guarigione

Capitolo 12° – Semplificazioni in Dietetica

Capitolo 13° – Analisi della Dieta Moderna

Capitolo 14° – La Dieta di Transizione

Capitolo 15° – Mangiare Lentamente

Capitolo 16° – Il Digiuno

Capitolo 17° – Le Informazioni Errate e il “Mettere in Dubbio”

Capitolo 18° – Cibi che Curano, Cibi che Ammalano

Capitolo 19° – La Vera Natura dell’Uomo

Capitolo 20° – Fratello Sole

Capitolo 21° – Il Respiro della Vitalità

BIOGRAFIA di ARNOLD EHRET

PREMESSA

Benessere e Salute con Buonsenso e Semplicità, ovvero FRUTTALIA.

Il metodo Fruttalia è una filosofia di vita che ha come

obiettivo ottenere e mantenere la Salute Perfetta o, in altre parole, uno

stato di completo benessere fisico, psicologico e sociale, raggiungendolo

in completa autonomia e liberandosi dai condizionamenti esterni.

Si può applicare il metodo Fruttalia in tutti i campi della conoscenza, per trovare

le risposte più funzionali anche laddove sembra esserci solo confusione,

utilizzando la logica, l’intuito e il principio del Rasoio di Occam, cioè

preferire la spiegazione più semplice tra le possibili che spiegano in

egual modo un evento.

La Natura è semplice, l’Uomo si complica la vita, e in questa divergenza

nascono malattie, soprusi, frustrazioni e disagi sociali.

Salendo la scala della comprensione gradino dopo gradino, otteniamo

piccoli e grandi successi che accrescono la nostra consapevolezza e ci

forniscono lo stimolo per proseguire verso uno stile di vita salutare.

Non si contano i libri e le discipline che puntano ad uno stato di

benessere superiore, ma quasi sempre si soffermano su un solo aspetto:

i sistemi alimentari si dimenticano che viviamo in un mondo di relazioni

sociali da cui è difficile sottrarsi e le discipline mentali sottovalutano gli

effetti dei cibi dannosi sulla psiche. Per di più, spesso bisogna imparare

a memoria tecniche complicate, affidarsi alla fede religiosa o scientifica,

e seguire i dettami del maestro di turno.

Con Fruttalia, possiamo recuperare la salute sotto tutti e tre gli aspetti,

mantenerla e incrementarla oltre i limiti che potremmo immaginare, e

senza la necessità un guru o di tre lauree; possiamo soddisfare le nostre

esigenze fisiche ed emotive riconoscendo la disinformazione fuorviante

delle industrie, e possiamo migliorare le nostre relazioni sociali attraverso

la crescita personale.

Dal punto di vista fisico è uguale per tutti, ma dai punti di vista psicologico

e sociale, la Salute è differente per ognuno. Imparare i criteri con i quali

ottenere da sé e per sé la salute ottimale è il fine ultimo di Fruttalia,

e ci piace esprimere questo concetto attraverso le parole di Ippocrate, il

medico della Grecia Antica considerato il padre della Medicina:

“io non curo le malattie, ma insegno la Salute”.

In questo nostro primo libro abbiamo focalizzato l’attenzione sulla

guarigione fisica attraverso l’alimentazione naturale e consapevole,

stimolando il vostro buonsenso anche con l’uso di esempi e domande,

per arrivare al recupero dell’istinto naturale verso il cibo corretto.

Sarà un cammino più o meno lungo per ognuno, ma crediamo che

l’ehretismo e le nozioni che imparerete saranno il miglior incentivo per

fare il primo passo nella giusta direzione.

Ci auguriamo per il futuro di veder nascere una Buona Scienza, intrapresa

con Buonsenso e Semplicità, in una società più attenta e consapevole.

Luca Speranza e Silvio Sciurba

 

Introduzione

“La più grande ricchezza è la salute”. (Virgilio)

“Per cambiare dobbiamo ammalarci ed essere stanchi di essere

ammalati e stanchi”. (Anonimo)

Il metodo Fruttalia,maturato dall’esperienza e da studi di molteplici discipline, è oggi uno dei metodi naturali più all’avanguardia ed efficaci che ci siano, per prevenire, ma anche per guarire, ogni tipo di malattia. Il metodo Fruttalia consiste nel semplificare, evolvere ed ampliare gli studi di diversi ricercatori e facilitarne la comprensione, tenendo sempre a mente che il modello di riferimento è la Natura.

Con questo libro, vogliamo rendere fruibile facilmente il sistema di autoguarigione proposto all’inizio del secolo scorso da Arnold Ehret, in un mondo che ha visto da allora l’alimentazione e gli stili di vita peggiorare pesantemente soprattutto per i vantaggi che le grandi multinazionali ne hanno tratto.

Per iniziare ad applicare il sistema, capire i principi sul quale si basa e comprendere come agisce è essenziale accogliere senza pregiudizi un nuovo modello di funzionamento del corpo umano. La Scienza Medica moderna e in parte anche la Naturopatia, si basano su uno schema errato dovuto sia a errate conoscenze accumulate nel passato sia a vere e proprie falsità propagate a fini commerciali.

Allo stesso modo dei bambini che si affacciano per la prima volta a scuola, dobbiamo imparare da zero: una nuova fisiologia, un nuovo metodo di diagnosi; dobbiamo inoltre correggere degli errori nella nostra conoscenza del metabolismo. E ancora, conoscere la verità sulle proteine, sulla circolazione sanguigna, sulla composizione del sangue e, infine, imparare che cosa è realmente la Vitalità.

E’ importante leggere questo libro con il massimo discernimento critico, e lo è altrettanto rimettere in discussione tutto quello che ci hanno insegnato fin da piccoli.

Mettiamo in dubbio le nostre certezze e saremo capaci di apprendere senza pregiudizi.

 

 

Capitolo Primo

Il Sistema

Tutte le malattie, non importa con quale nome siano chiamate dalla

Scienza Medica, sono, dal punto di vista ehretista, costipazione.

Definiamo costipazione l’intasamento del corpo umano, dall’intestino

ai vasi sanguigni o al sistema linfatico. La maggior parte delle malattie

e dei disturbi che si manifestano, sono semplicemente dovuti ad

ostruzioni, dovute ad un accumulo di muco in una determinata zona del

corpo. Lo stazionamento prolungato del muco su pareti e membrane,

che normalmente dovrebbero rimanere pulite ed integre, genera dolore

ed irritazione e, nei casi più gravi, una degenerazione del tessuto stesso,

arrivando anche ad impedire il normale funzionamento degli organi.

I punti dove si accumula maggiormente il muco sono la lingua, lo stomaco

e in special modo gli intestini. La costipazione dell’intestino crasso,

chiamato anche colon è la causa primaria della comparsa di malattie e

disturbi perché il sangue è costantemente avvelenato da feci vecchie a

volte di anni: una persona “con un po’ di pancetta” porta nel suo colon, più

di 3 o 4 chili di feci non eliminate. Può sembrare strano, ma la realtà è che

questi materiali, non completamente digeriti, sono, oltre che un’inutile

zavorra, anche la causa principale di riduzione della nostra vitalità.

Per iniziare è bene capire cosa sia questo muco, come si genera il disturbo,

chiamato malattia. Questo ci permetterà di imparare a guarire……….

 

 

Capitolo Secondo

Quando Ci Definiamo “Ammalati”?

Siamo malati se la nostra vitalità diminuisce o scompare e gli organi

rallentano la propria funzione o si fermano del tutto, la mente non è più

lucida, la nostra temperatura sale e magari abbiamo forti dolori e comparsa

di muco (ad esempio catarro).

Capire il come e il perché di queste manifestazioni di malessere è importante

per guarire completamente e definitivamente.

Alla cattiva alimentazione si aggiungono altri fattori che concorrono

alla manifestazione di una malattia: il più pericoloso tra questi è senza

dubbio l’assunzione di farmaci.

I farmaci sono miscele di sostanze chimiche create in laboratorio che

interagiscono col nostro sistema nervoso ed in generale con i processi

del nostro organismo in maniera assolutamente innaturale.

Che le medicine raggiungano o meno lo scopo per cui le abbiamo assunte

è secondario: le nostre difese immunitarie cercano di disfarsi subito

di queste sostanze chimiche, ma spesso non riescono ad eliminarle

completamente e facilmente, e così, purtroppo, buona parte di queste

rimane immagazzinata nel corpo e lì può rimanere anche per lunghissimi

periodi……………

 

 

Capitolo Terzo

La Diagnosi

Ciò che si deve fare per guarire senza incappare in spiacevoli stati

intermedi di malessere è presto detto.

La prima cosa da fare è una dettagliata fotografia delle condizioni del

fisico, per avere un’idea precisa dello stato di malessere/benessere di

partenza: anche se la causa delle malattie è sempre la stessa, possono

essere diversi lo stato di intasamento interno, lo stato di acidità

complessivo e altri fattori importanti. E’ così che si può stabilire, in un

secondo tempo, un percorso di guarigione personalizzato.

Una dieta standardizzata o digiuni indiscriminati non solo porterebbero

a dei risultati diversi, ma le conseguenze per alcuni potrebbero essere

anche molto gravi!

Nella diagnosi si devono determinare i seguenti punti:……

 

 

Capitolo Quarto

Il Digiuno come Strumento di Diagnosi

Compreso che la malattia è il benevolo e naturale sforzo che il corpo

produce per auto-guarirsi, ci potremmo trovare di fronte al conflitto tra

questa “nuova fisiologia” e tutte le nozioni che normalmente siamo abituati

a sentire in TV, sui giornali o a scuola, spesso pronunciate a gran

voce dal professore di turno.

Per risolvere questo conflitto, il miglior consiglio è quello di usare il

buonsenso e verificare sempre di persona quanto vi viene detto. Non

accontentatevi di risposte preconfezionate e non fidatevi in automatico

solo perché la fonte vi appare come “prestigiosa”, perché spesso potreste

accorgervi che è solo un gioco, appunto, di “prestigio”……

 

 

Capitolo Quinto

La Vitalità

Sono splendide le sensazioni che ci regala un corpo pulito internamente.

Difficile trascrivere quanta energia si senta scorrere nelle vene, quanta

resistenza ai lunghi sforzi e quanta consapevolezza di sé si acquisisce.

La cosa più eclatante è una straordinaria vitalità che pervade il nostro

essere, fisico e mentale, e che ci fa rendere conto di quanto siamo addormentati

e lenti seguendo la dieta standard.

Solo chi ha provato questa magnifica sensazione, può comprendere la

differenza tra VIVERE e vivere (e per qualcuno sopravvivere) tra lo star

bene veramente e il “tirare a campare”.

Con un corpo pieno di ostruzione, invece, siamo ingolfati: muco e tossine

che pervadono i muscoli appesantiscono i movimenti, ci fanno percepire

una sensazione di stanchezza eccessiva e precoce, disturbano i

pensieri e la mente lavora a ritmi inferiori.

Se le ostruzioni sono eccessive, allora alcuni organi non……………..

 

 

Capitolo Sesto

Invecchiamento e Giovinezza

E’ una bella giornata di sole, le foglie stanno cadendo e l’aria è appena

pungente: è ottobre ed è appena arrivato l’autunno. Approfittiamo degli

ultimi tiepidi raggi di sole per fare due passi e coccolarci con un regalo

per l’imminente inverno che si avvicina: un bel maglione di un colore

intenso e vivo che ci piace tanto. E’ talmente bello, da farci immaginare

che sia stato creato da un’artista di straordinaria abilità su misura per

noi.

Adesso, immaginate di indossarlo tutti i giorni, fino alla fine dell’autunno,

per tutto l’inverno e la primavera; a casa, a lavoro e persino quando la

sera si esce con gli amici. Il maglione si sporca e si stropiccia, ma tutte

le sere lo laviamo e ogni mattina lo indossiamo.

Come credete sarà ridotto quel maglione ad aprile, dopo 6 mesi di

utilizzo assiduo?

 

 

Capitolo Settimo

L’Alimentazione Corretta

Frutta, frutta e ancora frutta. Frutta dolce e succosa, frutta di stagione.

Consumata con sobrietà, con la buccia, o solo il nettare, coltivata con

genuinità e gustata cruda senza fretta.

Bastano due semplici righe per dire a chiare lettere quale sia il cibo

naturale per l’uomo, perché in Natura tutto è semplice: la frutta è

facile da cogliere, già pronta per essere mangiata, senza cottura, senza

controindicazioni e senza pericoli.

Nella nostra piccola parte di Mondo, la regina di tutti i frutti è senz’altro

la mela, il pomo che anche nella cultura popolare tiene lontani i medici.

Più il corpo si avvicina ad una pulizia interna completa, meno ha bisogno

di cibo, visto che è in grado di estrarre con maggior efficienza i composti

nutritivi,

 

 

Capitolo Ottavo

La Propaganda

Vogliamo qui inserire una parte che crediamo importantissima. Finché

non ci liberiamo dei vecchi preconcetti, non possiamo capire fino in

fondo l’inganno in cui stiamo vivendo. L’unico modo per farlo è

conoscere e capire come siamo arrivati a questo punto di degenerazione

alimentare e salutare. Solo conoscendo la realtà ci libereremo dalle

paure irrazionali che ci hanno messo addosso e riconosceremo il mondo

preconfezionato nel quale stiamo vivendo, una Matrix da cui risvegliarsi.

Noi ci limiteremo a dare qualche accenno, ma invitiamo i lettori meno

superficiali ad approfondire l’argomento.

Verso la fine dell’800, dopo la rivoluzione industriale che aveva dato

grande slancio all’economia e alla società, si andavano definendo due

grandi correnti di pensiero.

 

 

Capitolo Nono

Importanza dei Sali Minerali

La mancanza di sali minerali, in un contesto di errata alimentazione

è uno dei principali fattori di decadimento della salute. E’ vero che,

accanto alla cattiva alimentazione, una certa percentuale di disturbi è

causata da un problema psicologico; ma non toccheremo l’argomento

psicosomatica in questo libro.

La carie dentaria è un ottimo esempio di denutrizione, anche se spesso

ne soffrono bambini che sono in evidente sovrappeso. E’ generata da

una carenza di calcio.

La stessa identica cosa, accade per chi soffre di osteoporosi, solo che

in questo caso il calcio è preso dalle ossa con le conseguenze che tutti

conosciamo.

Eppure, mai come in questi tempi moderni, la dieta standard è composta

da una………………..

 

 

Capitolo Decimo

Libertà di scelta

Arrivati a questo punto del libro, vogliamo fare alcune doverose

precisazioni.

Nelle righe precedenti, spesso abbiamo citato la Medicina Ufficiale come

fonte di informazioni errate, dettate, probabilmente a insaputa di gran

parte dei medici, dalle grandi multinazionali che per scopi economici

hanno veicolato la ricerca.

Ci teniamo a sottolineare che ci riferiamo solo alla parte di informazioni

che riguardano l’alimentazione, la salute e il suo mantenimento.

Ne riconosciamo, invece, gran merito negli altri campi come, ad

esempio, nel pronto intervento o nella traumatologia.

I medici sono uomini e donne che si mettono in prima linea con grande

dedizione e in assoluta buona fede cui va la nostra stima.

 

 

Capitolo Undicesimo

Metodi di Guarigione

Rispetto all’inizio del ‘900, si sono moltiplicati i metodi di guarigione

cui le persone possono accedere: dal reiki alla naturopatia, dall’omeopatia

alla allopatia classica. In generale questo tipo di cure possono essere

catalogate in due grandi classi: con farmaci o senza farmaci.

1° – Guarigione con farmaci

I farmaci sono prodotti chimici (allopatici) o stimolanti (omeopatici)

che, una volta assunti, inducono il corpo a far cessare l’attività di

depurazione, cioè il sintomo della malattia, affinché possa digerirli e

limitare i danni di queste sostanze estranee.

Il disturbo e il dolore diminuiscono e sembriamo guariti dal nostro male,

ma non è realmente così: il veleno e le tossine già presenti nel corpo

sono solo spostate o alloggiate in zone sicure e lontane dagli organi

vitali, in attesa di venir eliminate alla prossima occasione; a queste si

aggiungono anche le nuove sostanze chimiche appena introdotte col

farmaco che il corpo non riesce a smaltire immediatamente.

 

 

Capitolo Dodicesimo

Semplificazioni in Dietetica

Ricalcando le parole di Ehret, potremmo dire che:

1 ) Il 50 % della causa di ogni malattia e di ogni tipo di problema

di salute è nell’alimentazione. La percentuale restante è causata da

problematiche psicologiche ed ambientali.

2) In base a quanto detto al punto 1, la maggior parte delle cure e delle

terapie continueranno a fallire finché ci si rifiuterà di porre la dieta al

centro della loro azione.

Una corretta alimentazione aiuta e stabilizza il benessere dato dai

trattamenti fisici e mentali

3) Possiamo suddividere i cibi in 2 grandi classi:

 

 

Capitolo Tredicesimo

Analisi della Dieta Moderna

Alcuni studi hanno stimato che un frutto raccolto prima dell’era industriale

equivaleva a 4 di oggi. La perdita di valore nutritivo della frutta

è stato dunque di circa il 75%,

Coltivazioni intensive, diserbanti, concimi chimici, conservanti e coloranti

sono responsabili di questo calo ed oggi è meglio preferire i raccolti

dei contadini che coltivano con metodi più naturali e prediligono

la qualità alla bellezza estetica dei loro prodotti.

La situazione per i fruttariani, quindi, potrebbe non essere delle più rosee:

ma quella di chi si ciba di prodotti errati, come ad esempio chi

segue una dieta mediterranea, è decisamente molto peggio.

La frutta, infatti, rimane comunque un alimento vivo che matura col

tempo anche se staccata dalla pianta: una mela può durare fino a diversi

mesi prima di morire.

 

 

Capitolo Quattordicesimo

La Dieta di Transizione

Per ottenere una salute ottimale, ci vogliono pazienza, diligenza e perseveranza.

Abbiamo imparato che è molto importante abituare il corpo a rigenerarsi,

dapprima con cibi che puliscono gli intestini e sciolgono il muco in

eccesso, per proseguire con quelli che curano e nutrono.

Da ricordare che anche gli alimenti migliori, con le più elevate proprietà

curative, diventano pericolosi per la salute se non usati con attenzione:

se si mescolano con cibi errati o entrano in contatto con tossine e veleni

presenti nel nostro corpo, diventano anch’essi nocivi.

L’intero processo di purificazione è svolto perfettamente dalla Natura

con progressivi cambiamenti evolutivi e mai con metodi catastrofici.

 

 

Capitolo Quindicesimo

Mangiare Lentamente

La vita frenetica cui siamo sottoposti sicuramente non piace alla maggior

parte delle persone che preferirebbe vivere con maggior relax il proprio

lavoro e i propri affetti. Questa continua corsa ci ha influenzato a tal

punto che spesso si corre anche quando si mangia con bocconi masticati

velocemente e inghiottiti troppo presto.

E’ risaputo che una masticazione più lenta e completa è fondamentale

per una digestione migliore perché la saliva può fare bene il suo lavoro

di pre-digestione mentre i succhi gastrici si preparano a riempire lo

stomaco.

 

 

Capitolo Sedicesimo

Il Digiuno

“Nessuna malattia febbrile termina con la morte, se si segue l’ordine

istintivo di smettere di mangiare, dato dalla Natura con la perdita

d’appetito”

Sconosciuto ai più, frainteso da alcuni e praticato da pochi, il digiuno è

il millenario rimedio, poiché metodo naturale per eccellenza, che ancor

oggi, in un’epoca di degrado alimentare, può salvarci la vita e curare

malattie gravi.

Digiunare integralmente significa vivere senza cibi liquidi e solidi,

mentre altre forme di digiuno più leggere, prevedono l’assunzione di

liquidi o di piccoli pasti saltuari.

 

 

Capitolo Diciassettesimo

Le Informazioni Errate e il ‘Mettere in Dubbio’

Vorremmo dire ai lettori, se si sentono già un po’ turbati da quanto appreso

fin ora, che le false nozioni della dietetica moderna non sono finite.

Nonostante noi fossimo già consapevoli di alcuni inganni della

dietetica, lo stato di confusione che regnava nella nostra testa quando

leggemmo per la prima volta il libro di Ehret, era tale da spingerci a fare

sempre più domande per mettere un po’ di ordine nelle nostre idee.

Possibile che anche il concetto di Calorie (o Joule) vale a dire l’energia

che ci dà il cibo, fosse errato?

Davvero niente di quanto imparato fin dall’infanzia corrisponde a verità? 

 

 

Capitolo Diciottesimo

Cibi che Curano, Cibi che Ammalano

Soprattutto a chi segue una dieta corretta o pratica i digiuni, è chiaro

quanto poco cibo serva per vivere e quanto sia distruttiva la dieta

comune.

La vera e unica distinzione che si dovrebbe fare è fra cibi che curano

e nutrono, e cibi che intossicano e ammalano. Potremmo immaginare

una piramide divisa in più livelli, collocando nei gradini più bassi i cibi

che conferiscono veleni e fanno aumentare in eccesso la produzione di

muco e, via via che si sale, i cibi che fanno produrre sempre meno muco

e che nutrono, fino ad arrivare al vertice dove, indiscutibilmente, c’è la

frutta fresca di stagione.

 

 

Capitolo Diciannovesimo

La Vera Natura dell’Uomo

Sul fatto che la civiltà moderna abbia stravolto la vera natura dell’Uomo,

non credo vi sia nessuno che abbia da obiettare poiché il corpo umano

è fatto per stare all’aria aperta e nella Natura. Lo stare chiusi in auto o

in ufficio molte ore, o di fronte alla tv, circondati dal cemento, ne ha

alterato i bioritmi fisici e mentali.

Comparando il Sistema digerente dei vari mammiferi terrestri, si vede

subito che il nostro è fruttariano. Tutti i mammiferi hanno una bocca,

uno stomaco, degli organi per la digestione e un ano, che siano carnivori

od erbivori e cambiano solo due particolari: le proporzioni dei vari

organi in relazione alle dimensioni dell’esemplare, o la forma specifica

che questi possono assumere.

 

 

Capitolo Ventesimo

Fratello Sole

La stella più importante è, in questi anni, oggetto di varie critiche;

adorato da sempre come simbolo di vita e di energia, è oggi considerato

portatore di malessere e spesso screditato del suo valore e della sua

importanza.

Il Sole, fra gli elementi naturali di questo pianeta, è uno dei nostri più

cari amici e insieme all’aria pulita, costituisce quello che potremmo

definire “cibo invisibile”: nutre le cellule del nostro corpo (ma anche di

tutti gli altri esseri viventi), riequilibra il sistema nervoso, e migliora il

nostro umore rallegrando le giornate.

Tutte le forme viventi sul nostro pianeta, incluso l’uomo, hanno vissuto

e vivono grazie all’esposizione solare.

 

 

Capitolo Ventunesimo

Il respiro della vitalità

Possiamo stare dei periodi relativamente lunghi senza mangiare, periodi

forse minori senza bere, ma non possiamo assolutamente evitare di

respirare. L’importanza del respiro rappresenta uno dei fondamenti del

benessere, essenza basilare della vita assieme al sole, ed non è un caso

che sia al centro di molte tradizioni e discipline antiche.

La capacità di respirare bene, però, non sembra far parte della nostra

cultura occidentale e una persona comune spesso respira la metà di

quanto dovrebbe. Stati di stress, ansia e paure, accorciano il respiro e

inibiscono l’uso del diaframma, un muscolo essenziale per una buona

ossigenazione.

 

Potete trovare il libro fruttalia qui

Fruttalia
Come attivare le innate capacità di guarigione del nostro corpo

Voto medio su 18 recensioni: Buono

€ 10.9